venerdì 13 luglio 2018

"Trasmettere" il Vangelo


15a domenica del Tempo Ordinario (B)
Amos 7,12-15 • Salmo 84 • Efesini 1,3-14 • Marco 6,7-13
(Visualizza i brani delle Letture)

Appunti per l'omelia

Chiamò i Dodici e prese a mandarli a due a due
Gesù chiama i discepoli a continuare la sua missione di portare il Vangelo a tutti.
Il cristiano è maturo e completo, quando ama Gesù e sente il bisogno di farlo conoscere a tutti: comunione e missione sono indivisibili.
Le nostre parrocchie sono missionarie? Si preoccupano di annunciare a tutti il Vangelo?
C'è un pericolo: dedicare la maggior parte del tempo e delle iniziative per chi è già cristiano senza uscire dal cerchio e senza preoccuparsi di chi è fuori o ai margini.
I Consigli Pastorali Parrocchiali hanno il compito di manifestare e far crescere la fedeltà al Vangelo e l'unità della parrocchia, che si esprime pure nell'attenzione a chi non viene in chiesa, alle famiglie in difficoltà o divise, alle famiglie giovani che chiedono i sacramenti per i figli, ai giovani che non credono più e che si preparano al matrimonio, a chi segue altre religioni.
Chiediamoci: Ci preoccupiamo di chi non crede, della formazione alla fede dei ragazzi e dei giovani, dei matrimoni che falliscono?
Siamo pronti non solo a metterci in lista per il Consiglio Parrocchiale, ma a cooperare perché svolga il suo servizio?


Entrati in una casa, rimanetevi
Gesù avverte di non correre in fretta dappertutto, ma di far maturare la fede dove si va, anche se sono pochi, un piccolo gruppo, una famiglia.
La famiglia è il luogo dove si inizia a trasmettere la fede alle nuove generazioni. Se i genitori non si fermano alle sole pratiche o tradizioni religiose, ma vivono il Vangelo in casa, la fede si trasmette ai figli prima e più di tante prediche.
Gesù chiede ai "missionari" di andare senza niente, perché il Vangelo annunciato e vissuto è la via per eccellenza per trasmettere la fede.
Se poi i genitori partecipano, si "coalizzano" per aiutarsi a trasmettere il Vangelo, i figli potranno trovare un ambiente che ancora di più li aiuta a incontrare Gesù.
In famiglia preghiamo insieme, leggiamo e parliamo del Vangelo della domenica?
Nel dare consigli o rimproveri in famiglia, facciamo riferimento a Gesù e al Vangelo?


-------------
Vedi anche:

Parola-sintesi proposta (breve commento e una testimonianza):
Gesù chiamò a sé i dodici e prese a mandarli… (Mc 6,7)
(vai al testo…)

PDF formato A4, stampa f/r per A5:


Parola-sintesi proposta a suo tempo pubblicata:
 Gesù chiamò a sé i Dodici (Mc 6,7) - (12/07/2015)
(vai al testo…)
 Prese a mandarli a due a due (Mc 6,7) - (15/07/2012)
(vai al testo…)
 Chiamò a sé i Dodici (Mc 6,7) - (10/07/2009)
(vai al post "Continuare la sua missione")

Vedi anche i post Appunti per l'omelia:
  Non annunciatori solitari (10/07/2015)
  Chiamati e inviati (13/07/2012)

Commenti alla Parola:
  di Luigi Vari (VP 6.2015)
  di Marinella Perroni (VP 6.2012)
  di Claudio Arletti (VP 6.2009)
  di Enzo Bianchi


(Illustrazione di Stefano Pachì)

Nessun commento:

Posta un commento