mercoledì 23 maggio 2012

Diaconia della marginalità, diaconia della pace(6)





Del numero 172 della Rivista Il Diaconato in Italia (Diaconia della marginalità, diaconia della pace ) segnalo alcuni articoli, che ho riportato nel mio sito di testi e documenti, su interviste, testimonianze e formazione:





Educare i giovani alla giustizia e alla pace (sezione Formazione) di Giovanni Perrone.
Il messaggio di Benedetto XVI in occasione dalla XVI Giornata Mondiale per la Pace, celebratasi, come tradizione, il primo gennaio, ha una chiara prospettiva educativa. Coinvolge tutti, ma in particolare, coloro che in vario modo, hanno responsabilità nell'ambito educativo. È un messaggio che manifesta profonda fiducia nei giovani «nella convinzione che essi, con il loro entusiasmo e la loro spinta ideale, possono offrire una nuova speranza al mondo» e, pertanto, richiama l'esigenza di prestare adeguata attenzione alla realtà giovanile: «Essere attenti al mondo giovanile, saperlo ascoltare e valorizzare, non è solamente un'opportunità, ma un dovere primario di tutta la società, per la costruzione di un futuro di giustizia e di pace». Leggi tutto…

La benedizione delle famiglie (sezione Servizio) di Andrea Spinelli.
Anche quest'anno - e come si poteva non farlo - era in programma la visita alle famiglie in occasione del Natale del Signore. Usando il termine della tradizione, parliamo della benedizione delle famiglie e delle loro abitazioni: un tempo era sufficiente il saluto e la benedizione, attesa da chi frequentava con assiduità (la maggioranza) la chiesa e gli appuntamenti dell'anno liturgico. Oggi - lo sappiamo - non è più così: i praticanti sono una piccola percentuale, tuttavia l'esperienza di questi anni (50 per il parroco e 21 per il diacono) continua a rivelare la costante attesa della benedizione. Le eccezioni sono davvero poche, comunque cortesi nel rifiuto. Leggi tutto…

Tra i reclusi di una Casa Circondariale (sezione Testimonianze) di Sebastiano Mazzara.
In questo numero, che affronta tematiche estremamente vicine alla complessità che viviamo, intendiamo proporre una tema di testimonianze dei nostri diaconi. La prima è di un diacono della diocesi di Napoli: è una testimonianza asciutta, quasi scarna, lontana da ogni stereotipo, apre uno squarcio, sembra un appello. Chiede di avere cura.

Mi chiamo Sebastiano e sono un diacono della diocesi di Napoli. Da circa quattro anni, tra i vari impegni ministeriali, opero anche come assistente volontario nella Casa Circondariale di Secondigliano… Leggi tutto…

Fondo Famiglia-Lavoro: anche i diaconi impegnati (sezione Interviste) a cura di Andrea Spinelli.
L'intuizione "spirituale" del nostro arcivescovo circa il Fondo Famiglia-Lavoro è certamente stato e rimane un'iniziativa di grande attenzione verso i più disagiati a motivo della crisi economica. Anche i diaconi sono stati coinvolti: abbiamo posto alcune domande a uno di loro, che ha avuto un ruolo importante nel suo decanato. Si tratta di Vincenzo Inchingolo, diacono dal 2006 e residente nel decanato di Cologno-Vimodrone. Leggi tutto…

Oltre alla penna e al questionario… (sezione Interviste) di Diego Vesco.
Anch'io sono stato chiamato a cooperare, in qualità di responsabile Caritas, al progetto Fondo Famiglia-Lavoro ed ho iniziato un cammino di maturazione fatto di accoglienza, compassione e ascolto. Leggi tutto…

Cos'è il Fondo Famiglia-Lavoro (sezione Interviste).
Venerdì 23 gennaio 2009 il cardinale Dionigi Tettamanzi ha ufficialmente costituito il "Fondo Famiglia-Lavoro" preannunciato nell'omelia della messa di Natale 2008. Uno strumento, ha spiegato il Cardinale, per affrontare un tempo segnato «da una crisi finanziaria ed economica che - secondo gli esperti - non ha ancora manifestato pienamente i suoi effetti destabilizzanti, soprattutto le preoccupanti ricadute sulla società e sulle famiglie». Leggi tutto…

Pastorale della strada (sezione Interviste) a cura di Vincenzo Testa.
Pino Sestito è diacono dal 13 luglio 1998. È sposato e ha una figlia di 19 anni. Vive e lavora a Crotone e svolge il suo ministero nella Parrocchia di San Paolo. Quando gli domando quale sia il suo servizio specifico mi risponde: «Faccio pastorale della strada». Tra me, mi chiedo in cosa consista ma prima di appagare questa mia curiosità gli chiedo della sua vocazione. Leggi tutto…



Nessun commento:

Posta un commento