venerdì 20 aprile 2012

Suoi testimoni!



III domenica di Pasqua (B)

Appunti per l'omelia

Essere testimoni del Signore risorto!
L'annuncio pasquale della Risurrezione continua a riecheggiare e ci interpella personalmente e comunitariamente con una insistenza che mette a nudo la nostra adesione al Signore risorto.
Come essere testimoni di questo evento unico e irripetibile che illumina tutta la storia e l'esistenza di ogni uomo e di ogni donna della terra, dandoci la possibilità di custodire con fedeltà la sua Parola? È un evento così nuovo, così radicale, che soltanto chi è disposto a convertire a Lui la propria vita può farne esperienza.
È l'incontro non con un fantasma, ma con Gesù in persona! "Sono proprio io! Toccatemi e guardate… e mangiò davanti a loro". Sì, c'è identità tra Gesù terreno (storico) e Gesù risorto! È Lui! Ma solo la fede è in grado di riconoscerlo, quella fede che trova nelle Scritture il suo fondamento: Egli "aprì loro la mente per comprendere le Scritture". Aveva già ammonito, con la parabola di Lazzaro e del ricco epulone, che nessuno avrebbe creduto soltanto perché qualcuno sarebbe ritornato dai morti, ma che solo se avessero ascoltato Mosè e i Profeti avrebbero avuto la luce per convertirsi (Cfr. Lc 16,29-31).
Infatti, il primo requisito che Gesù chiede per essere suoi testimoni è l'intelligenza delle Scritture alla luce della sua risurrezione. Già san Girolamo ricordava: "Ignorare le Scritture è ignorare Cristo".
È l'intelligenza dell'annuncio fondamentale, cioè quello della sua morte e della sua risurrezione. Intelligenza e conoscenza, non intellettuale, ma assimilazione vitale di questo annuncio, anzi rapporto esistenziale con il Risorto, con la persona di Gesù. Soltanto chi lo ha veramente incontrato, e vive di Lui e con Lui, può annunciarlo in modo credibile ed efficace, "a tutti i popoli": può testimoniare che Gesù in mezzo ai suoi offre la sua pace e dona quella fede che ci porta a riconoscerlo nella gioia, aprendoci la mente ed il cuore a comprendere le Scritture e ad essere, oggi, nel mondo suoi veri testimoni.



-------------
Vedi anche:

Parola-sintesi proposta (breve commento e una testimonianza):
Di questo voi siete testimoni (Lc 24,48)
(vai al testo) - (pdf, formato A5)

Commenti alla Parola:
di Marinella Perroni (VP 2012)
di Claudio Arletti (VP 2009)
di Enzo Bianchi




Nessun commento:

Posta un commento